Giornata mondiale della Terra; la routine di bellezza è eco.

“Impariamo a non buttare via nulla: è un modo per rispettare la Terra e le sue preziose (e non illimitate) risorse”

E’ stato un compleanno in quarantena anche per la Giornata Mondiale della Terra 2020. Quando nacque era, infatti, il 1970. Ben 50 anni fa, il mondo decideva di dedicare una giornata per celebrare l’ambiente e la sua salvaguardia. In prima linea nei festeggiamenti le aziende come Veressenze produttrici di cosmetici naturali ed ecobio, con pack e formule sostenibili che fanno bene alla nostra pelle e hanno un minimo impatto ambientale. La Giornata Mondiale della Terra 2020 ci ricorda che anche la routine di bellezza può (e deve) essere eco.
Ormai lo sappiamo: ciascuno di noi deve fare la sua parte, per quanto piccola, per andare incontro alle esigenze del pianeta, cercando di condurre uno stile di vita il meno inquinante possibile. Anche le scelte di bellezza possono essere indirizzate nel segno della sostenibilità ambientale.

Viva la primavera, viva la vita!

Un inno alla vita che verrà

“Era l’11 marzo del 2020, le strade erano vuote, i negozi chiusi, la gente non usciva più.
Ma la primavera non sapeva nulla.
Ed i fiori iniziavano a sbocciare, e il sole a splendere, e tornavano le rondini.
Diventava buio sempre più tardi e la mattina le luci entravano presto dalle finestre socchiuse.
Era l’11 marzo 2020 e i ragazzi studiavano sui pc da casa.
Fu l’anno in cui si poteva uscire solo per fare la spesa.
Dopo poco chiusero tutto, anche gli uffici.
L’esercito iniziava a presidiare le uscite e i confini perché non c’era più spazio per tutti negli ospedali e la gente si ammalava.
Era l’11 marzo del 2020 e tutti furono messi in quarantena obbligatoria: i nonni, le famiglie e anche i giovani.
Allora la paura diventò reale, e le giornate sembravano tutte uguali.
Ma la primavera non lo sapeva e le rose tornarono a fiorire.
Ci fu chi diventò dottore per aiutare chiunque un domani ne avesse avuto bisogno.
Fu l’anno in cui si capì l’importanza della salute e degli affetti veri, l’anno in cui il mondo sembrò fermarsi e l’economia andare a picco.
Ma la primavera non lo sapeva e i fiori lasciarono il posto ai frutti.
E poi arrivò il giorno della liberazione.
Eravamo alla tv e il primo ministro disse a reti unificate che l’emergenza era finita e che il virus aveva perso…
Che gli italiani tutti insieme avevano vinto.
E allora uscimmo per strada
Con le lacrime agli occhi
Senza mascherine e guanti
Abbracciando il nostro vicino
Come fosse nostro fratello.
E fu allora che arrivò l’estate, perché la primavera non lo sapeva e aveva continuato ad esserci…
Nonostante tutto
Nonostante il virus
Nonostante la paura
Nonostante la morte.
Perché la primavera non lo sapeva
Ed insegnò a tutti
La forza della vita”

Magia o frenesia? Consigli per sopravvivere alle festività.

Consigli per vivere bene le festività.

In casa, al lavoro e per le strade siamo pervasi da luci, colori, odori gradevoli che per un attimo ci fanno dimenticare il gelo di dicembre, creando un’atmosfera unica e speciale!

Sapevate che secondo un sondaggio condotto dall’American Psychological Association per il 41% degli uomini le feste sono rilassanti, mentre soltanto il 25% delle donne si rilassa durante le feste?

Spesso si vive questo periodo di festività come una maratona con stress e frenesia; la corsa ai regali, preparare pranzi, cene, accettare inviti, fare inviti, visite ai parenti, visite agli amici, andare a letto tardi…calma!

Ricordate che il Natale è una festa da trascorrere in serenità e armonia con le persone amate, amici, parenti, tra chiacchiere e doni e bisogna organizzarsi nel modo migliore per tenere a bada le situazioni di stress e cercare di conservare le proprie energie.

Non mettetevi alla fine della lista, ma ritagliatevi del tempo per voi.

Semplificate i pasti nelle settimane che precedono il Natale, non fissatevi con un’idea di perfezione ideale, evitate di sovraccaricarvi all’ultimo minuto e cercate di andare a letto presto.

Molti sono ossessionati dalla necessità di fare i regali e di far quadrare i conti. Niente obblighi!

Stabilite un budget, quello che potete permettervi di spendere per i regali, niente di più.

Sarebbe ideale iniziare a pensare per tempo e rendere i doni più pensati e originali, oltre che meno costosi. Acquistate l’oggetto che pensate sia perfetto per una persona subito quando lo vedete e mettetelo da parte.

Naturalmente consiglio di recarvi nei negozi Veressenze bioprofumerie Milano, sicuramente troverete la fragranza o il prodotto adatto da regalare e regalarsi.

Graziella Costantino

Tutto quello che non sai sul Black Friday

Anche Veressenze Bioprofumerie Milano partecipa al Black Friday!

A Novembre si sa, uomini e donne aspettano il “Black Friday” per fare shopping!

Forse non tutti sanno che il “Black Friday” o “Venerdi nero” è un’usanza nata negli Stati Uniti negli anni ‘50, successivamente diventata popolare anche nei paesi europei e negli ultimi anni anche in Italia.

In America è il venerdì che viene l’indomani del giorno del Ringraziamento (la festa che si celebra il quarto giovedì di novembre negli Usa e in Canada) ed è la data in cui, secondo una tradizione consolidata negli anni sessanta, i negozianti americani propongono sconti speciali per incentivare lo shopping e dare il via alle spese natalizie.

Il mito vorrebbe far risalire il termine “Black” a una ragione di bilancio: sempre in America indica infatti il colore nero dei bilanci in attivo degli esercizi commerciali nella giornata di sconti, in contrasto con il colore rosso dei giorni in perdita.

Da qualche anno questa giornata di grandissimi sconti ha preso piede anche in Italia, cade l’ultimo venerdì di novembre, 24 ore di sconti, a volte anticipati nei giorni precedenti e prolungati a quelli successivi, spesso si parla di “black week” o “black week-end”.

Il Black Friday ha assunto col passare del tempo un significato sociale ed economico sempre più profondo che coinvolge le attività commerciali dei più svariati settori.

Anche Veressenze Bioprofumerie Milano partecipa al Black Friday!

Non soltanto trovate le fragranze Veressenze sempre il 70% in meno rispetto ai profumi tradizionali, ma tante promozioni e sconti in questi giorni di grande shopping.

Giorni ideali per acquistare i vostri regali di Natale: profumi alla spina equivalenti, cosmetica naturale ecobio, vegan; oli essenziali, deoambiente, candele in cera vegetale vegan e tanto alto.

Tutti i punti vendita Veressenze vi aspettano per scegliere tra la vasta gamma di profumi e prodotti all’insegna della qualità, della bellezza e del made in Italy.